LinkedIn è solo la prima vittima della privacy cinese

Must Read

Figurarsi realtà più piccole e meno attente. Sì, perchè il problema è che molte aziende nemmeno hanno un quadro chiaro della situazione.

L’autoanalisi delle aziende

Bisognerebbe farsi una sorta di autoanalisi, suggerisce Laura Formichella, sinologa, avvocato di Nctm.

Ecco una sfilza di domande d’obbligo. Questa nuova normativa mi riguarda? Vendo prodotti/servizi a soggetti residenti in Cina tramite il mio sito? I dati che raccolgo vengono trasferiti all’estero? Il soggetto estero cui trasferisco i dati, anche ai fini del loro trattamento, soddisfa i requisiti di sicurezza nel trattamento dei dati? Nella mia azienda è presente un soggetto responsabile della protezione dei dati? Esistono informative sulla privacy e sul rilascio del consenso per dipendenti, clienti e fornitori? Ho a disposizione un modulo di consenso per la raccolta, il trasferimento e il trattamento dei dati personali? Ho a disposizione un modulo di consenso per la raccolta, il trasferimento e il trattamento dei dati all’estero? I miei dipendenti che operano sui dati personali di clienti o dipendenti sono informati sugli obblighi imposti dalla nuova legge? Tra i miei clienti sono presenti minori di 14 anni?

Questo è, ovviamente, solo l’inizio. «Non mettersi in regola, oltre che pesanti multe può comportare la perdita della licenza a operare – conferma Laura Formichella. Il consenso è sempre richiesto per l’ottenimento e il trattamento dei dati personali. Ogni soggetto ha il diritto di conoscere e prendere decisioni sul trattamento dei propri dati, come anche il diritto di revocare in qualsiasi momento il proprio consenso al loro trattamento. Le “informazioni sensibili” (quelle informazioni come i dati biometrici, il credo religioso, informazioni finanziarie, che, se divulgate, possono danneggiare la persona, la dignità o la proprietà del soggetto interessato) richiedono un consenso separato. Le informazioni riguardanti i minori di 14 anni richiedono un consenso separato dei genitori o dei tutori».

Il canale verso l’estero

Per il trasferimento dei dati a soggetti esteri è necessario superare una valutazione di conformità da parte della Cyberspace Administration of China. È richiesta una certificazione da parte di un’agenzia specializzata per la protezione dei dati personali autorizzata dalla CAC. Va adottato un modello contrattuale per il trasferimento dei dati adottato dalla CAC; è necessario un ulteriore consenso separato da parte del soggetto interessato che autorizzi al trattamento dei propri dati personali all’estero.

- Advertisement -spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -spot_img
Latest News

Ucraina, ultime notizie. Usa sequestrano 1 miliardo di dollari a oligarca russo

L’Aiea ha perso di nuovo il unitamentetatto unitamente la centrale nucleare di Zaporizhzhya. Nato: guerra potrebbe durare fino al 2023. Putin: nel caso che la Nato invierà truppe in Finlandia e Svezia risponderemo
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img