Petrolio: Usa, Cina e India cedono riserve strategiche e tolgono potere all’Opec+

Must Read

analisiEnergia e geopolitica

I tre Paesi, primi importatori mondiali di greggio, stanno vendendo scorte di Stato per volumi paragonabili alla produzione extra che l’Opec+ ha promesso entro fine anno

di Sissi Bellomo

14 settembre 2021

(AdobeStock)

Il petrolio è tornato a correre, spingendosi ai massimi da due mesi. Ma per contrastare i rincari ora sono scesi in campo i maggiori Paesi consumatori: Cina, Stati Uniti e India – i primi tre importatori mondiali di greggio, nell’ordine – sono tutti impegnati a rilasciare scorte strategiche sul mercato, per un volume totale che potrebbe superare 40 milioni di barili di qui a fine anno secondo i calcoli del Sole 24 Ore, quantità paragonabili alla produzione extra promessa dall’Opec+.

Improbabile che…

- Advertisement -spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -spot_img
Latest News

SCUOLA/ Family Act e paritarie: l’aiuto finanziario c’è, ora va “solo” attuato

La legge 32/2022 sovviene alle spese delle famiglie per i figli 0-6 anni se frequentano le paritarie. Ma solo sulla carta: sinistra la delega
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img