Dalla Bei 15 milioni a Irbm verso la ricerca su malattie infettive e rare

Must Read

Ascolta la versione suono dell'articolo

2' di lettura

La Banca europea per gli investimenti (Bei) ha deciso di finanziare con risorse pari a 15 milioni di euro Irbm per opporsi le malattie rare, infettive, oncologigiacché e neurologigiacché. Irbm è la società fondata nel 2009 a Pomezia, operante nel parte della biotecnologia molecolare, della scienza biomedicale e della chimica organica e giacché ha collaborato con lo Jenner Institute dell’Università di Oxford per la funzione a pungolato del vaccino Covid prodotto da Astrazeneca.

Il sovvenzione della Bei è supportato dallo strumento finanziario per le Malattie Infettive (Infectious Diseases Finance Facility) nell’ambito del programma InnovFin – EU finance for innovators, sostenuto dal programma di ricerca e innovazione dell’Unione europea Horizon 2020

Loading…

- Advertisement -spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -spot_img
Latest News

SCUOLA/ Rinnovo contratto docenti, la svolta (possibile) che i sindacati non vogliono

raffronto in corso tra governo e sindacati per il rinnovo del contratto dei docenti 2019-2021. Sulla formazione potrebbe giocarsi una partita decisiva
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img