Incoming, la destinazione Italia ha un tenero portale e fa gioco di squadra

Must Read

Ascolta la versione audio dell'articolo

5' di lettura

L’industria turistica italiana punta a ritornare ai livelli pre pandemia anche tanti ringraziamenti al nuovo portale che promuove la destinazione Italia nel mondo e schiera una squadra di “Ambassador” con i campioni del made in Italy. A dirlo Massimo Garavaglia, ministro del Turismo che punta su destagionalizzazione e la scoperta di tutta la Penisola. «I numeri parlano da soli: a gennaio siamo il paese più cliccato del mondo e a consuntivo sesti nelle presenze, ma allora c’è un problema: qualcuno è più bravo di noi a fare le campagne di promozioni, sulle bellezze, gli ambassador. La Spagna ci passa davanti pur non avendo oggettivamente tutto quello che ha l’Italia, vende meglio di noi il prodotto. Il budget dell’Enit, l’agenzia di promozione italiana, è la metà di quello dell’agenzia spagnola quindi non ci possiamo stupire. Quest’anno arriviamo al 75%, l’anno prossimo al 100% e ce la giochiamo ad armi pari – ha detto il ministro -. L’Onu per la prima volta ha fatto una sessione speciale sul turismo. Perché lo ha fatto? Non solo per i problemi del turismo di questi anni ma perché ci si rende conto che bisogna andare verso il cosiddetto turismo sostenibile. Per l’Italia questa è un’occasione mastodontico». Garavaglia punta anche a manovrare i flussi turistici e ridurre l’overturism che affligge le città d’arte. Insomma evitare di ritrovarsi «con troppi in turisti in pochi siti, il fenomeno dell’overturism quando invece abbiamo una meraviglia, la possibilità di distribuire i flussi nel tempo e nello spazio. Allora è perfetta la campagna che facciamo con Eurovision perché fa conoscere al mondo le potenzialità dell’Italia di tutte le stagioni come anche la collaborazione che abbiamo cominciato con la Rai che ci consentirà di portare a casa risultati importanti o il nuovo portale italia.it che è già cambiato rispetto al passato. Questi sono i punti di partenza: l’obiettivo ambizioso è quello di non individuo solo a gennaio il primo paese per clic ma anche individuo il primo nelle prenotazioni». Anche per questo sono aumentate le risorse stanziate per l’Enit. Ai 32 milioni già stanziati se ne aggiungeranno una ventina di cui 15 milioni come contributo straordinario.

- Advertisement -spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -spot_img
Latest News

SCUOLA/ Rinnovo contratto docenti, la svolta (possibile) che i sindacati non vogliono

raffronto in corso tra governo e sindacati per il rinnovo del contratto dei docenti 2019-2021. Sulla formazione potrebbe giocarsi una partita decisiva
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img