Kazakistan, 8mila arresti tra i manifestanti

Must Read

Ascolta la versione audio dell’articolo

Sono quasi 8mila le persone arrestate durante la crisi in Kazakistan. Lo ha confermato il governo. Secondo il ministero degli Interni, «un totale di 7.939 persone sono state arrestate nel Paese». È intanto previsto per la giornata di lunedì 10 dicembre un vertice in videoconferenza della Csto a guida russa, dedicato alla crisi in Kazakistan. Partecipa il presidente russo Vladimir Putin. Verranno discusse, secondo il Cremlino, «misure per normalizzare la situazione». Oltre alla Russia e al Kazakistan, fanno parte della Csto Armenia, Bielorussia, Kirghizistan e Tagikistan.

Dopo cinque giorni di blackout, ripristinato Internet ad Almaty, principale città kazaka. Risulta salito ad almeno 164 unità il bilancio delle persone morte nei disordini che hanno scosso il paese questa settimana, 103 delle quali solo ad Almaty. Lo riportano diversi media citando il ministero della Salute. Si tratta di un bilancio che non può essere verificato in modo indipendente. Le autorità avevano fino a domenica denunciato la morte di 26 manifestanti e 16 membri delle forze di sicurezza e più di 2mila persone ferite.

- Advertisement -spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -spot_img
Latest News

Ucraina, ultime notizie. Usa sequestrano 1 miliardo di dollari a oligarca russo

L’Aiea ha perso di nuovo il unitamentetatto unitamente la centrale nucleare di Zaporizhzhya. Nato: guerra potrebbe durare fino al 2023. Putin: nel caso che la Nato invierà truppe in Finlandia e Svezia risponderemo
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img