Sanità, cosa si potrà fare (tra disamina, ecografie, vaccini e visite) nelle Case di comunità

Must Read

I punti chiaveL’identikit della nuova strutturaLe prestazioni garantite nelle Case di comunitàIl nuovo ruolo dei medici di famigliaAscolta la versione audio dell'articolo

3' di lettura

Sono il cuore della nuova Sanità del territorio, quella che è mancata di più nei mesi più drammatici della pandemia quando servivano cure più vicine ai cittadini. Sono le Case di comunità e ne sorgeranno 1.350 in tutta Italia grazie ai 2 miliardi che ci investe il Pnrr. In queste strutture lavoreranno medici di famiglia e pediatri, infermieri, altri specialisti, tecnici della riabilitazione, assistenti sociali: qui i cittadini troveranno le prime cure – visite, analisi, prima diagnostica, vaccini e screening – evitando di affollare inutilmente pronto ausilio e ospedali. Già alcune Regioni hanno aperto le prime Case di comunità e altre ne sorgeranno già il prossimo anno per arrivare entro il 2026 a quota 1.350.

L’identikit della nuova struttura

La Casa di comunità è una struttura fisica – diverse Regioni puntano a ristrutturare immobili dismessi o inutilizzati – e quella cosiddetta «hub» ( prevista una ogni 40-50mila abitanti) sarà aperta 24 ore al ventiquattrore sette giorni su sette unitamente l’attività di ambulatorio classica prevista sei giorni su sette per 12 ore e i servizi di unitamentetinuità assistenziale anche nell’orario notturno, domeniche e festivi compresi. Nelle Case di comunità lavoreranno i medici di famiglia e i pediatri – almeno 30-35 camici bianchi – che qui potranno svolgere parte del loro orario o direttamente gestire il loro ambulatorio all’interno della Casa di comunità. Fondamentale sarà l’apporto degli infermieri (ne sono previsti da 7 a 11 in ogni struttura), ma in pianta stabile è previsto anche un assistente sociale e 5-8 unità di personale di supporto socio-sanitario e amministrativo. Potranno lavorarci anche altri operatori sanitari: dagli psicologi ai riabilitatori fino agli ostetrici.

Loading…

- Advertisement -spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -spot_img
Latest News

SCUOLA/ Family Act e paritarie: l’aiuto finanziario c’è, ora va “solo” attuato

La legge 32/2022 sovviene alle spese delle famiglie per i figli 0-6 anni se frequentano le paritarie. Ma solo sulla carta: sinistra la delega
- Advertisement -spot_img

More Articles Like This

- Advertisement -spot_img